LA SINDROME METABOLICA, ISTRUZIONI PER L’USO

LA SINDROME METABOLICA, ISTRUZIONI PER L’USO

La Sindrome Metabolica è un insieme di fattori di rischio, come sovrappeso, obesità, accumulo di grasso all’altezza della pancia, pressione sanguigna elevata, trigliceridi, colesterolo e glicemia alti, colesterolo buono (HDL) basso, che predispongono all’insorgere di malattie cardiovascolari e cronico degenerative come diabete, ipertensione, osteoporosi, ipertrofia prostatica, aterosclerosi, infarto del miocardio, demenza senili e molte forme di tumori.

E’ sufficiente fare alcune semplici misurazioni, come la circonferenza addominale, il peso e l’altezza, la glicemia a digiuno, il colesterolo ed i trigliceridi, ivalori della pressione arteriosa per renderci conto se rischiamo di ammalarci oppure no.

Per evitare alterazioni di questi valori è importante scegliere cibi sani, nutrirsi in modo adeguato, fare attività fisica e tenere sotto controllo il peso.

Ecco alcune raccomandazioni per mantenere la nostra salute:

1) Scegliere prevalentemente alimenti di origine vegetale, con ampia varietà di verdura e frutta, di legumi e di alimenti amidacei non (o poco) raffinati.

2) Mantenere un peso forma e non aumentare troppo di peso nel corso dell’età adulta

3) Mantenersi fisicamente attivi

4) Mangiare almeno 5 porzioni al giorno (pari a circa 600/800 grammi) di verdura e frutta, nel corso di tutto l’anno, approfittando della varietà che offrono tutte le stagioni

5) Basare l’alimentazione quotidiana su cereali e legumi. Preferire prodotti che non abbiano subito importanti trattamenti industriali. Evitare invece il più possibile farine e zuccheri raffinati

6) Le bevande alcoliche sono sconsigliate

7) L’uso abituale di carne rossa è sconsigliato. E’ preferibile consumare pesce e, qualche volta, carni bianche o carni di animali selvatici

8 ) Limitare il consumo di grassi, soprattutto quelli di origine animale. Vanno bene, invece, piccole quantità di oli vegetali

9) Evitare il consumo di cibi conservati sotto sale e limitare l’uso di sale per cucinare e per condire. Privilegiare invece le erbe aromatiche

10) Non lasciare a lungo cibi deteriorabili a temperatura ambiente, ma conservarli in frigorifero

11) Certi addidtivi alimentari possono essere pericolosi, così come i residui di diserbanti ed insetticidi

12) Evitare il consumo abiuale di carni o pesci cotti ad elevate temperature, alla griglia o affumicati

13) Per chi segue queste raccomandazioni, ogni integratore alimentare o supplemento vitaminico è inutile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *