QUESTIONE DI METABOLISMO!

Con il termine metabolismo s’intende l’insieme di reazioni chimico-fisiche che avvengono all’interno del nostro organismo. Esistono due componenti principali del metabolismo, il catabolismo ossia l’insieme dei processi che porta alla degradazione di macromolecole in molecole più piccole e l’anabolismo, che invece vede la costruzione di molecole complesse a partire da quelle semplici. Poiché entrambi i processi appena descritti consumano energia, più il nostro metabolismo è elevato e maggiore energia consumiamo.

Forse non tutti sanno però che con l’avanzare dell’età il nostro metabolismo cambia. Si stima, infatti, che una persona tra i venticinque e i quarantacinque anni veda abbassarsi il proprio dispendio energetico di circa il 20%!

Risulta evidente quindi, che se questa stessa persona mangia le stesse quantità di cibo che mangiava quando era più giovane, andrà lentamente ma inesorabilmente incontro al sovrappeso!

C’è qualche trucco per far innalzare il nostro metabolismo?

Sicuramente non esistono pillole magiche che ci rendano facile la strada, alla larga quindi da prodotti che ci promettono di farci tornare il nostro metabolismo come quando eravamo dei ragazzotti!

In realtà abbiamo delle carte da giocare, vediamo i pro e i contro delle più importanti:

esercizio fisico; svolgere regolare attività fisica anche non intensa ma costante nel tempo, aiuta a rallentare il decadimento del metabolismo
incremento della massa muscolare; poiché la massa muscolare è energeticamente attiva, al contrario di quella adiposa, un suo aumento aiuta a consumare un numero maggiore di calorie
spuntini; soprattutto se tra i pasti principali (colazione, pranzo e cena) intercorrono più di 4-5 ore, sono importantissimi per mantenere elevato il metabolismo. L’importante però è che questi spuntini siano fatti in modo equilibrato
sonno; avere un ritmo sonno-veglia regolare aiuta l’innalzamento del metabolismo, mentre al contrario è emerso da alcuni studi scientifici che una cattiva qualità del sonno causa anche intolleranza al glucosio e ci espone al sovrappeso
alimentazione proteica; portare la quota delle proteine della nostra dieta da un 15% a circa un 20% aiuta a contrastare l’abbassamento del metabolismo
caffeina e teina; sono le principali molecole naturali capaci di innalzare il metabolismo corporeo, purtroppo però con il tempo l’organismo si assuefa a queste sostanze

E’ importante capire però che anche se fossimo capaci di agire su tutti questi punti, non riusciremmo mai a bloccare del tutto il fisiologico declino metabolico, riusciremmo comunque a contenerlo in una quota non superiore al 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *